A San Pietroburgo la milizia rinnova la flotta: Veicoli stranieri a spese del governo

MakMilizia 300x216 A San Pietroburgo la milizia rinnova la flotta: Veicoli stranieri a spese del governo

Macchine Milizia машины ГУВД

La milizia di San Pietroburgo e della regione di Leningrado spenderà 20 milioni di rubli per la nuova flotta di autoveicoli.

L’autoparco sarà composto quasi interamente da macchine straniere; tra queste due Mercedes, Volvo e tre Toyota Camry.
Così informa il giornale-internet Fontanka.

Curioso è conoscere i requisiti delle nuove vetture. Ad esempio una Mercedes deve essere equipaggiata con interni in pelle, finiture di radica, controllo automatico del clima, kit per fumatori, volante con finiture di nappa, audiosistema con display a colori, Bluetooth e un sistema hi-fi con 8 altoparlanti. Ogni macchina costerà 2,5 milioni di rubli.

La milizia pietroburghese acquisterà inoltre un rimorchio per trasporto di imbarcazioni della spesa di 240 mila rubli, una macchina spazzatrice per 1 milione 250 mila, un camion Iveco per 4,5 milioni, un autobus KAvZ-4235 per 2,1 milione e un Ford Transit per 1,4 milioni di rubli.

Già lo scorso anno 70 milioni di rubli, delle casse dello stato, sono volati per aggiornare la flotta di veicoli dell’Amministrazione di San Pietroburgo di stanzia a Smolny; i funzionari cambiarono le Volvo per delle Audi A8 spendendo 4 milioni di rubli per ognuna.

Visto che I russi sono patrioti e che ci troviamo in un periodo di crisi mondiale, perché trascurare i veicoli di produzione nazionale, a che scopo sperperare inutilmente i soldi dei contribuenti? Comprando macchine prodotte in Russia oltre al risparmio ci sarebbe un vantaggio economico per le industrie del settore; le somme salvate potrebbero essere gestite in temi sociali e di aiuto ai cittadini.

KOS

Print This Post

Post correlati


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/jenechka/massmediumblog.com/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273