Papi (Silvio Berlusconi) chiede 2 milioni di euro a l’Unità e spiega perché gli italiani ancora hanno fiducia

unita 206x300 Papi (Silvio Berlusconi) chiede 2 milioni di euro a lUnità e spiega perché gli italiani ancora hanno fiducia

l'Unità л'Унита

Il direttore del quotidiano l’Unità, due giornaliste, un’opinionista ed una scrittrice, tutte donne e tutte accusate per avere scritto delle frequentazioni del premier con la escort Patrizia d’Addario, per avere messo in discussione i suoi rapporti con il Vaticano, per averlo sospettato di controllare l’informazione in Italia ed anche per una battuta sull’impotenza sessuale.

Punizione per le calunnie
La direzione dell’Unità informa di avere ricevuto due citazioni per danni per un totale di due milioni di euro. Il capo del governo chiede inoltre la condanna a una pena pecuniaria, di 200 mila euro ciascuna; la richiesta si riferisce a tutti i servizi dedicati allo scandalo sessuale che ha coinvolto il premier pubblicati sui numeri del 13 luglio e del 6 agosto del quotidiano: gli editoriali del direttore (intitolati “l’etica elastica” e “iniezioni di fiducia”), i servizi di cronaca ed i commenti.

Libertà di stampa alla Berlusconi
Intanto Berlusconi afferma sulla libertà di stampa che “un dittatore di solito prima attua la censura e poi chiude i giornali. In questi giorni in Italia si è dimostrato che c’è stata la libertà di mistificare, calunniare e diffamare. Questa non è una dittatura“.

Italiani credono a papi
E prosegue baldanzoso: “Sapete perché gli italiani credono e hanno fiducia in me? Non solo perché sono giovane e bello e perché sono un imprenditore in quanto tale non ho bisogno di rubare e questo è certo. Gli italiani sanno che con me i cattocomunisti non riusciranno a mettere in campo i loro piani“.

KOS

Print This Post

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *