1150-esimo anniversario di Veliky Novgorod

medvedEcampanile 1150 esimo anniversario di Veliky Novgorod

Dmitry Medvedev Дмитрий Медведев

Velikiy Novgorod compie 1150 anni. I festeggiamenti si svolgeranno dal 19 al 21 settembre.

M.m. Blog da San Pietroburgo ha deciso di scrivere sull’anniversario di Velikiy Novgorod (nella lingua russa Novgorod significa Città Nuova e Velikij sta per la Grande, pertanto il significato del nome è: Novgorod la Grande – ndr.) perché lo considera un evento importante, sia per i sanpietroburghesi sia per gli italiani. Per i primi poiché la loro vicina Novgorod è la culla della Russia, per i secondi poiché spesso giusto conoscono le sole due grandi metropoli russe (San Pietroburgo e Mosca) e delle altre non sanno neanche l’esistenza, nonostante la ricchezza culturale delle piccole città. Gli esperti dicono che su Internet russo solo il 0,5 percento di informazioni si riferiscono alla cultura; ecco perché Mass Medium Blog da San Pietroburgo, nel suo piccolo, cerca di aumentare tale percentuale con la propria partecipazione. Inoltre all’evento assisteranno duecento giornalisti provenienti da 17 diversi media: insomma, non ci dovrebbe essere nessuna mancanza di notizie.

Novgorod
La data ufficiale della fondazione di Novgorod è considerata il 859, poiché lo menziona il Manoscritto Nestoriano (“Il Racconto degli anni passati”) parlando della famosa Via dai Variaghi ai Greci.

La storia di Novgorod è ricca d’eventi di scala nazionale: vi nacque lo stato russo e la democrazia, la era il centro medievale del commercio e artigianato con le antiche chiese di pietra e le strade lastricate. Velikiy Novgorod ha conosciuto il variago Rurik, principe Oleg, eroe epico Dobrynya Nikitich, Alexander Nevsky e il mercante Sadko, che cantava le sue canzoni incantevoli sulla riva del Lago di Ilmen. Dal quatrocento la repubblica di Novgorod ha ceduto il potere a Mosca e la sua prosperità ebbe fine.

Anniversario
Per il 1150-esimo anniversario di Novgorod lo Stato ha stanziato 5 miliardi 372 milioni di rubli. Con questi soldi già hanno restaurato le strade (nella città e alle entrate, ivi compresa la sezione di 40 km sulla strada Mosca-Novgorod e Novgorod-San Pietroburgo), l’aeroporto Krechevitsy (dove è stata allungata la pista d’atterraggio), un centro di riabilitazione per i bambini “San Giorgio”, l’Universita Statale dal nome “Yaroslav il Saggio”, è stato costruito uno degli edifici del Regionale dispensario oncologico ed il complesso industriale dell’alimentazione diabetica per le istituzioni mediche; come si legge su ITAR-Tass.

Ancora per l’anniversario è stata costruita una nuova campana per il campanile della Cattedrale più antica di russa, Santa Sofia, opera finanziata con donazioni volontarie; pesa 2 tonnellate ed il batacchio 50 chili, ha un diametro di 1,47 metri, mentre l’altezza della nuova campana è di 1,54 metri.

La situazione del patrimonio culturale russo
Il presidente Dmitriy Medvedev ha detto ieri: “Più della metà dei monumenti culturali in Russia hanno urgente bisogno di restauri di conservazione. Secondo gli esperti, nel decennio passato, la Russia ha perso più di 2500 monumenti storici e culturali sotto la protezione dello Stato“.

Dmitriy Medvedev ha anche dato disposizioni al governo per creare un catalogo elettronico unico dei valori culturali. Secondo le stime internazionali la Russia è al nono posto, tra 133 paesi, per il numero di oggetti di patrimonio culturale e storico. Tuttavia, secondo gli esperti, questo potenziale non viene utilizzato, se no al 20 percento ed i motivi sono:

– l’insufficiente promozione del patrimonio della Russia nel mondo;
– le infrastrutture turistiche poco sviluppate;
– le cattive condizioni di un gran numero di monumenti di architettura della Russia.

Tutte queste carenze dovrebbero essere risolte nel prossimo futuro, giacché il capo dello Stato ha introdotto l’argomento.

KOS

Print This Post

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *