Elezioni politiche italiane 2013 – Beppe Grillo conduce il Movimento Cinque Stelle alla vittoria

Elezioni 2013 Elezioni politiche italiane 2013   Beppe Grillo conduce il Movimento Cinque Stelle alla vittoria

Grillo Monti Berlusconi Bersani Грилло Монти Берлускони Берсани

In Italia si avvicinano le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013, giorni in cui gli italiani eleggeranno 630 membri della Camera dei Deputati e 315 membri del Senato; nella realtà non sarà esattamente così, poiché dai partiti politici tradizionali e della vecchia maggioranza viene adottato il solito metodo, quello di mettere avanti personaggi noti ma a decidere chi entrerà nella vita politica ed in parlamento saranno i segretari di partito.

La lotta elettorale è svolta principalmente da quattro partiti: il PD, Partito Democratico, il PDL, Popolo della libertà partito di Silvio Berlusconi e Con Monti per l’Italia fondato da Mario Monti, ai quali però si aggiunge il nuovo, ma promettente, MoVimento 5 Stelle con Beppe Grillo.

Il Movimento 5 Stelle – L’Italia sulla via alla democrazia

Il Movimento 5 Stelle è una nuova forma di politica italiana, assomiglia un po’ ai Partiti dei Pirati in Germania ed in Svezia. Il movimento respinge i vecchi standard della società italiana ed offre un altro sguardo alla politica. Abbasso la corruzione, più trasparenza attraverso Internet, la politica dal basso, l’attività civica – queste sono tra le idee principali del movimento. Il programma del partito viene creato dai cittadini su Internet, chiunque può suggerire un’idea per un dibattito pubblico, che poi nel processo di discussione va respinta o migliorata ed entra nella sua forma definitiva nel programma del movimento.

Tra le proposte del Movimento c’è anche l’abolire i finanziamenti pubblici ai partiti ed alla stampa; inoltre gli attivisti difendono il tema dell’ecologia, criticando l’energia nucleare ed i combustibili fossili.

Beppe Grillo – Un umorista, ma non un politico

Leader del MoVimento 5 Stelle è il comico genovese Beppe Grillo, famoso non solo in Italia ma in tutto il mondo; egli non si definisce leader, non intende entrare in politica, bensì è garante e guida della grande comunità di persone che hanno scelto di far parte del M5S. I suoi discorsi infuocati ogni giorno riempono le piazze di tutta Italia nell’ambito della compagna elettorale promossa col nome “Tsunami Tour”. Meraviglioso è come Beppe Grillo trova un linguaggio comune sia con gli italiani del nord sia con quelli del sud nonché in Sicilia e Sardegna. Grillo lotta per la giustizia, per la democrazia diretta e dal basso, media e giornali lo chiamano populista e demagogo; tuttavia Beppe Grillo non ha intenzione di presentarsi alle elezioni: “Io sono comico, non un politico, afferma, il mio ruolo è quello di riunire delle persone oneste. La politica, come tale, dovrebbe sparire. Perché abbiamo bisogno dei politici? Ogni cittadino deve interessarsi della politica e deve scegliersi il proprio futuro, poiché la tecnologia moderna, la rete, consente di votare online.

  • Ho votato Berlusconi (11)
  • Berlusconi sui tacchi e Medvedev gioca a badminton (0)
  • Vertice intergovernativo Italia-Russia: Wikileaks raffredda l’amicizia (0)
  • Vertice G20 ed il delizioso kebab di merda (0)
  • Vedere la RAI dall’estero in diretta streaming (14)

  • Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/jenechka/massmediumblog.com/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273