Viaggio al Nord della Russia: La Regione di Vologda

Museo Cherepovets 150x150 Viaggio al Nord della Russia: La Regione di Vologda

Cherepovets Череповц

Siete mai stati in Russia? E nella regione di Vologda? Mai sentita?

Allora vi racconto del mio viaggio. I turisti spesso vanno solo nelle grandi città russe: Mosca, San Pietroburgo.. Tuttavia, tanti bei posti della terra russa si nascondono lontano dalla capitale, lontano dalle autostrade. Questa loro complicata accessibilità rende impressioni ancora più vive e molto interessanti.

Cosa c’è da vedere nel Nord della Russia? E qui intendo le zone al di sopra Mosca fino al mar Baltico. Strade rotte, foreste, pianure? Sì, ma al di la dei vasti campi, delle foreste sulle rive di fiumi tortuosi e di tranquilli laghi e laghetti, si nascondono bellissimi Monasteri e villaggi.

Nei primi di novembre comprai un biglietto per un viaggio in pullman di quattro giorni e partii da San Pietroburgo per scoprire la regione di Vologda. La strada non è breve, sono circa seicento chilometri. Bisogna dire che, rispetto al passato, le strade russe erano in condizioni eccellenti. L’autista racconta che un paio di mesi fa erano piene di buche e che venivano riparate. Adesso finalmente sono diventate quasi come in Germania! Incredibile.

  • Viaggio in Finlandia (0)
  • San Pietroburgo senza fumo e turisti (0)
  • San Pietroburgo la Venezia del Nord (4)
  • Mostra Italia comes to You: Italia punta sui paesi BRIC (0)
  • Morti sulle strade: I dati sugli incidenti stradali del primo semestre 2009 in Russia (1)
  • 3 comments for “Viaggio al Nord della Russia: La Regione di Vologda

    1. Helga
      10 novembre 2014 at 12:03

      Andrea, come mai Lei c’era andato? Non credo che sia per lavoro, vero? 🙂

    2. bengodi
      10 novembre 2014 at 13:30

      Ovviamente no. Dopo un anno di corrispondenza e Skype ero andato a conoscere la mia ragazza, e ho approffittato per vedere anche Mosca per alcuni giorni.. Il primo di una ancora non finita serie di viaggi in Russia, anche se la ragaza non ce l’ho più…

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *