Pasolini al Consolato Generale d’Italia di San Pietroburgo

Mamma Roma 225x300 Pasolini al Consolato Generale dItalia di San Pietroburgo

Pier Paolo Pasolini Mamma Roma Пьера Паоло Пазолини Мама Рома

Nel mese di novembre alcune proiezioni dei film di Pier Paolo Pasolini si terranno presso la Sala polifunzionale del Consolato Generale d’Italia di San Pietroburgo. Tre film del regista italiano saranno proiettati gratis ogni martedì alle ore 18.30 presso la sede del Consolato Italiano, all’indirizzo di Teatralnaja pl., 10.
Per prendere parte alla visione è necessario confermare in anticipo la propria partecipazione all’indirizzo di posta elettronica mediateca.iicsanpietroburgo@esteri.it

Le proiezioni dei film sono organizzate dal centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia CRAF, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, dal Consolato Generale d’Italia e dall’Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo. Sono connesse alla mostra fotografica “I soj tornat d’estàt. Luoghi di Pier Paolo Pasolini a Casarsa” che rimarrà aperta fino al prossimo 20 novembre 2009 presso il Museo “Anna Akhmatova”.

I Film:

10 Novembre “Mamma Roma” 1962
Dramma sul rapporto tra una ex prostituta, interpretata da Anna Magnani e suo figlio adolescente. Gli attori non professionali, per esempio il ragazzo che interpreta il figlio, secondo Pasolini, rendono il film più reale. Come quando Mamma Roma balla il tango con il figlio, lui fa un movimento goffo e lei cade a terra, ridendo; lui invece ride in imbarazzo e da uno sguardo verso la telecamera. Pasolini ha lasciato la scena cosi com’è.

17 Novembre “Il Vangelo secondo Matteo” 1964
Vincitore del festival di Venezia. Il critico americano Roger Ebert ha detto al riguardo del film: “Questo film di Pasolini è uno dei film più efficaci sul tema religioso che io abbia mai visto, forse perché è stato fatto da un non credente che non predica, glorifica, sottolinea, sentimenta o romanizza la sua storia, ma semplicemente fa del suo meglio per registrarla.

24 Novembre “Uccellacci e Uccellini” 1966
Partecipa al festival di Cannes. Il film grottesco racconta del padre e figlio che vagano per la periferia di Roma e incontrano un corvo parlante. Questo è uno dei film preferiti di Pasolini: “Uccellacci e uccellini è stato il mio film che ho amato e continuo ad amare di più, prima di tutto perché, come dissi quando uscì, è il più povero e il più bello e poi perché è l’unico mio film che non ha deluso le attese”.

KOS/ger

per leggere “Pasolini al Consolato Generale d’Italia di San Pietroburgo” in lingua russa clicca sul titolo che segue in cirillico, нажми “Пазолини в Генеральном консульстве Италии в Санкт-Петербурге” для просмотра версии на русском.

Print This Post

Post correlati

Rispondi