Gimmi Baldinini non solo calzature a San Pietroburgo..

Gimmi Baldinini 300x199 Gimmi Baldinini non solo calzature a San Pietroburgo..

Gimmi Baldinini Джимми Балдинини

Lo scorso 11 novembre è stata pubblicata dal giornale Delovoy Peterburg (in Italia lo potremmo tradurre: Business a San Pietroburgo; ndr.) l’intervista con l’imprenditore calzaturiero italiano Gimmi Baldinini.

Nei commenti della stessa intervista, pubblicata online nel sito internet del giornale Delovoy Peterburg, alcuni lettori russi parlano di “articolo pagato-comprato” e di “bugie”:

..Perché cavolo scrivere uno dei più prestigiosi nomi del mondo? Queste sono falsità; Baldinini non è sicuramente il nome più prestigioso..

..Questo è cinquecento percento pagato da Mania Grandiosa (guarda caso, a San Pietroburgo la catena delle boutique Mania Grandiosa lanciava la campagna sconti sulle calzature Baldinini proprio in data 11 novembre.. Ecco la locandina nella foto più in basso; ndr.). Per quanto riguarda il fatto che in Italia non è il numero uno delle calzature, son d’accordo! Solo in Russia lo (il marchio Baldinini; ndr.) hanno promosso per bene..“.

344 web20 320x240 mania grandiosa Gimmi Baldinini non solo calzature a San Pietroburgo..

Tuttavia nell’articolo oltre alle affermazioni discutibili su fama e prestigio del marchio e della sua incredibile resistenza alla crisi economica, ci sono alcune risposte e dichiarazioni molto curiose dell’imprenditore italiano:

Business a conduzione famigliare
“La famiglia deve essere al centro degli affari, non si può affidare il proprio business ad un uomo di strada. E non c’entra l’economia; io lavoro con la famiglia non perché cosi riduco i costi, è che credo assumere un manager esterno sia assurdo. A proposito nella mia ditta lavorano non solo i membri della mia famiglia, nel consiglio di amministrazione ci sono cinque persone che non appartengono alla nostra famiglia.

L’uomo deve sviluppare il proprio senso degli affari e deve essere esperto non solo in una determinata area. Per quanto riguarda il nostro business, lui dovrebbe essere un esperto sia di moda, sia di pubblicità, sia di marketing. Tutto ciò va insieme. Il Primo Ministro italiano Silvio Berlusconi prima era amministratore delle sue aziende; lui è bravo, molto versatile e ben educato, riesce a mantenere le relazioni con gli altri paesi.

Berlusconi e la minaccia comunista
“Berlusconi entra in politica per una ragione semplice, perché i comunisti volevano metterlo in prigione. Abbiamo un problema grosso con i comunisti, i comunisti tutto il tempo si aggrappano a qualcosa. Ma Berlusconi creò un partito e divenne primo ministro. È così e quando i comunisti han visto che Berlusconi ha successo in politica, hanno deciso di invadere la sua privacy. In Italia la magistratura è controllata dai comunisti e lui per questo si trova in difficoltà”.

L’Italia è solo una parte del mondo
“Nel mio lavoro non penso mai all’Italia, perché l’industria della moda è molto più ampia che l’Italia; l’Italia è solo una parte del mondo e nulla di più”.

Mentre gli uomini russi fanno il bagno con la birra, le donne russe svuotano le boutique
“Durante 25 anni del mio lavoro in Russia tutto è cambiato! Ti ricordi che la gente non passeggiava per le strade e faceva un freddo terribile; è cambiato tutto: la gente, il clima, la vita!

La Russia oggi ha una popolazione istruita e amichevole, in Italia trattiamo bene i russi. Ci sono, naturalmente, alcuni russi che vengono in Italia e vanno al mare con la birra in mano anche in ottobre e se è freddo; io vivo sul mare e vedo come fanno il bagno i russi. Ma in generale la Russia è un paese in cui si fanno bene gli affari.

Oggi in Russia sono venduti i prodotti molto costosi e ciò significa che le persone con gran entusiasmo spendono soldi per qualcosa di speciale. Le donne russe già si orientano bene nella moda, non c’è bisogno di spiegare loro niente, non hanno nulla da imparare. Ho lavorato in Germania per molti anni e credo che le donne russe siano molto più informate sulla moda rispetto alle donne tedesche”.

Politica, business e amicizie importanti..
“In Italia con l’arrivo di Berlusconi che risolve tutti i conflitti, tra industriali e politici si sono stabiliti buoni rapporti; ma in generale la politica e il business in Italia sono due aree diverse.

Personalmente io ho molti amici in Parlamento, per esempio Santo Versace, fratello di Gianni Versace. Può sembrare strano che l’uomo che, insieme alla sorella Donatella, guida il business ereditato dal suo defunto fratello sia anche un membro del Parlamento. Ma so che sta bene in questa funzione”.

Da questo filmato, estratto da un recente notiziario, si apprende che Gimmi Baldinini ha intenzione di entrare nel mercato della Bielorussia aprendo in loco, nella capitale Minsk, anche una fabbrica di calzature.

Ma chi è la Baldinini, industria calzaturiera, oltre alle chiacchiere del suo Gimmi?
Leggendo su wikipedia si scopre che la Baldinini S.r.l. è una PMI (piccola e media impresa) italiana del settore calzaturiero. Fondata nel 1910 iniziò come piccola attività artigianale a gestione familiare. Solo negli anni ’70 l’azienda inizia il cambiamento.. Nel 2001 il 50% delle quote societarie viene acquistato dal gruppo MBFG (Mariella Burani Fashion Group) attraverso una società controllata dal nome “Antichi Pellettieri” e questo apre nuovi orizzonti e opportunità..

KOS/ger

per leggere “Gimmi Baldinini non solo calzature a San Pietroburgo..” in lingua russa clicca sul titolo che segue in cirillico, нажми “Джимми Балдинини с купюрами” для просмотра версии на русском.

Print This Post

Post correlati

1 comment for “Gimmi Baldinini non solo calzature a San Pietroburgo..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.