No Berlusconi day

No B Day1 300x199 No Berlusconi day

No Берлускони day No Berlusconi day

Il commento di Daniel, nostro corrispondente dall’Italia:

Sabato 5 dicembre un alito di vita è uscito dalla bocca di una società italiana da tempo addormentata. Per capire se quel dolce dormire, indotto dai venditori di sogni quali sono i media italiani, fosse in realtà il sonno eterno si aveva bisogno, fino a sabato scorso, di uno specchietto che rivelasse il respiro appannandosi.

D’improvviso un soffio! Molto forte da sembrare starnuto, trasformatosi poi in grido ed infine in coro!! Le strade di Roma invase da una fiumana di gente, viola era il colore della giornata ma anche molto rosso, di bandiere comuniste che al vento si crollavano la polvere posatasi negli ultimi anni. La gente camminava, cantava, ballava e gridava. Una piazza gremitasi di gente che sfociava da ogni strada.

È stato un lampo in mezzo al buio. Tanta gente si svegliava dal torpore così all’improvviso, e lo stupore negli occhi di tutti nel vedere che non erano i soli. La questura dirà che le persone erano novantamila, ma loro i sogni non li hanno mai vissuti. Nei loro sguardi da militari burocrati c’è solo fastidio nel vedere tanta gente che non rispetta la disciplina e pretende di uscire dagli schemi. Ma il loro resoconto sui numeri non cancella una giornata fantastica.

Piazza della Repubblica era il punto di partenza. Da testimone oculare ero deluso. Mi sembrava la gente fosse poca, ne volevo di più. Poi camminando nel corteo vedevo gente fluire da ogni vicolo, da ogni calle, ed il fiume si riempiva, sempre senza mai esondare! Piazza San Giovanni era un tripudio!!

Chiaramente Berlusconi non ha accettato l’invito della piazza che gli chiedeva le dimissioni. Ma la giornata di sabato ha dimostrato che qualcuno in Italia ancora vive, e che non lascia passare tutto senza indignarsi! La capacita di indignarsi è l’unica resistenza duratura. Per quanto riguarda le leggi e tutti gli altri documenti legislativi Berlusconi ha dimostrato di poterle cambiare a suo piacimento, ma se in vent’anni non è riuscito ad annientare la capacità di pensare degli italiani allora una speranza c’è, e si partirà da qua.

Daniel

per leggere “No Berlusconi day” in lingua russa clicca sul titolo che segue in cirillico, нажми “No Берлускони day” для просмотра версии на русском.

Print This Post

Post correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.