Madri surrogate russe e ricerca utero in affitto

I figli di Google 300x248 Madri surrogate russe e ricerca utero in affitto

Дети Гугла I figli di Google

Tramite gli advertising di Google trovi proprio tutto, anche un utero in affitto!

Figli di Google
Tutti conosciamo cosa sia Google e i servizi offerti dal più grande motore di ricerca in rete. Tra questi c’è AdSense e AdWords. Il primo serve a posizionare nel proprio sito web la pubblicità di Google; il secondo si usa invece per immettere la propria pubblicità nel canale di Google e dei suoi affiliati, utilizzando semplici frasi e parole chiave pertinenti al tema del sito web da promuovere. Ovviamente ci si aspetterebbe che le promozioni di materiale vietato sia automaticamente rifiutata dal sistema.. e sarebbe molto semplice con l’uso di apropiati filtri. Invece negli advertising di Google compaiono anche pubblicità vietate.

Maternità surrogata e leggi
Si tratta della pubblicità di maternità surrogata, che è vietata in molti paesi, Italia compresa. Nonostante ciò Google promuove la pubblicità delle cliniche mediche, specializzate in maternità surrogata, in lingua italiana. Navigando in rete siamo capitati in un forum italofono ove detti advertising comparivano in un argomento postato dagli utenti dove si discuteva del tema utero in affitto.

Queste cliniche di solito si trovano in Russia o in Ucraina, dove il loro lavoro è legale; il fatto sta che le loro leggi permettono alle donne di “affittare” il loro utero per portare avanti gravidanze di altri genitori. In Italia le regole non sono le stesse.

La legge del 19 febbraio 2004, numero 40, nominata “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita” dice: “Chiunque, in qualsiasi forma, realizza, organizza o pubblicizza la commercializzazione di gameti o di embrioni o la surrogazione di maternità è punito con la reclusione da tre mesi a due anni e con la multa da 600.000 a un milione di euro“.

Le prove su Google
Una ovvia violazione della legge l’abbiamo vista su un forum in lingua italiana, dal dominio “punto it” e quindi registrato in Italia (su un sito .com, .net o .org, ecc., ovviamente la risposta di Google sarebbe che il dominio non è di quel Paese dal quale è stata vista la pubblicità), dedicato al tema Russia.

455 web20 320x240 madre surrogata utero affitto Madri surrogate russe e ricerca utero in affitto

La violazione, potete vederla voi stessi, guardando l’immagine. Lo screenshot mostra un nuovo argomento nel forum con un video linkato da youtube. Il clip, come spiega il commento, parla di organizzazioni illegali in Italia, di intermediari tra genitori italiani senza figli e le madri surrogate russe o ucraine. Sul lato destro c’è (paradossalmente!) una pubblicità del centro ucraino per la maternità surrogata in italiano, fornita da Google. Come dire: Il popolo condanna e gli altri ci fan propaganda!

La questione è: ma gli inquirenti italiani potranno raggiungere un colosso come Google?

Anche noi di Massmediumblog scrivendo questo articolo “paradossalmente” forse troveremo quella pubblicità su questa pagina. Grazie a Google!

KOS/ger

per leggere “Madri surrogate russe e ricerca utero in affitto” in lingua russa clicca sul titolo che segue in cirillico, нажми “Суррогатные мамы Гугла ищут итальянских детей” для просмотра версии на русском.

Print This Post

Post correlati

Rispondi