San Pietroburgo sull’orlo dell’allagamento

San Pietroburgo Disgelo 225x300 San Pietroburgo sullorlo dellallagamento

Санкт Петербург потоп San Pietroburgo allagamento

Ieri, sabato 27 febbraio, la neve ha cominciato a sciogliersi nella Venezia del Nord poiché la temperatura per tutto il giorno è salita sopra lo zero.

Camminare per San Pietroburgo è diventata una vera prova di abilità e tutto dipende dall’impermeabilità delle scarpe. Per attraversare la strada spesso bisogna superare grosse pozze d’acqua color marrone formate dalla neve squagliata mista alla brodizza dell’inquinamento; altrimenti, se si riesce, bisogna saltarle.

I marciapiedi son pieni d’acqua e i pietroburghesi, in punta dei piedi, cercano di superarla; oppure escono camminando in strada e nel procedere devono sfuggire all’altro pericolo, le automobili. La neve si scioglie non solo per terra, ma anche sui tetti. Il canale televisivo 100Tv dice che ieri più di mille abitazioni agli ultimi piani degli stabili sono state allagate da infiltrazioni del solaio.

Ovviamente cascano ghiaccioli e lastre di ghiaccio. Stai a casa e senti a volte un flop di qualcosa che cade fuori e sbatte a terra con un rumore sordo, come un sacco di patate; era un blocco di neve in disgelo. Se il rumore invece è più forte, come un boato, allora era una lastra di ghiaccio. Se il boato è più acuto seguito dal suono dell’allarme di una automobile, probabilmente l’ha centrata, danneggiandola; quella vettura era proprio parcheggiata la sotto! Se sei per strada capita che un ammasso di neve e acqua ti casca davanti e pensi; diamine, se andavo più veloce poteva finirmi sulla testa e farmi seriamente del male!

  • San Pietroburgo nevicate record; per adesso è tregua ma presto riprenderà (2)
  • Il caos per la neve a San Pietroburgo prosegue (1)
  • Gli specialisti di San Pietroburgo all’opera (2)
  • Un po di neve e l’Italia va in tilt; non la Russia! (0)
  • Monitoraggio rimozione neve a San Pietroburgo disponibile online. A volte.. (0)
  • Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.