Ferrara domanda – San Pietroburgo risponde

Fondazione Ermitage Italia 293x300 Ferrara domanda   San Pietroburgo risponde

Тициано Тальяни Марчелла Дзаппатерра Tiziano Tagliani Marcella Zappaterra

Il misterioso viaggio lampo di due politici italiani a San Pietroburgo.

La scorsa settimana il sindaco di Ferrara e la presidente della Provincia Emilia-Romagna sono andati a San Pietroburgo, per un paio di giorni, come rappresentanti della Fondazione Ermitage Italia.

Confusione per l’esigua informazione
Questo è quanto riferito da due giornali italiani di Ferrara; però a San Pietroburgo i media locali non ne hanno parlato. Abbiamo domandato, ed all’ufficio stampa del Museo dell’Ermitage ci hanno risposto di non aver sentito e non saper nulla a proposito della visita di una delegazione italiana. Per di più, il dipartimento delle relazioni esterne del museo pietroburghese afferma di “non aver ricevuto nessuna comunicazione ufficiale da Ferrara“.

Beh, nonostante ciò, un paio di giornali italiani ne hanno parlato in modo abbastanza dettagliato; e ci sono state anche discussioni. Il principale quotidiano di Ferrara, La Nuova Ferrara, scrive che il sindaco Tiziano Tagliani e la presidente della Provincia Marcella Zappaterra – che ricoprono rispettivamente ruolo di consigliere e presidente della Fondazione Ermitage Italia – sono stati a San Pietroburgo il 7 e 8 aprile incontrando per l’occasione il direttore del Museo dell’Ermitage Mikhail Piotrovskiy e il Console italiano a San Pietroburgo Faiti Salvadori.

Strano però; di questi incontri, di tale importanza e livello, non sono trapelate notizie né sul sito del Consolato Italiano, né per il pubblico russo sui quotidiani locali, come neanche nel sito ufficiale del Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo.

Le due possibilità più probabili sulla vicenda sono:
– L’incontro non era ufficiale, ma i media italiani ne sono venuti a conoscenza; però questa versione è poco probabile giacché un evento di tale importanza e livello – si tratta di un vertice a tema culturale – non avrebbe alcun senso nasconderlo.
– La seconda possibilità (ancor più incredibile) è che l’evento semplicemente non ci sia stato e quel paio di media italiani, ovvero ferraresi, coprono con notizie non veritiere i propri politici.

Ma a noi interessa solo esaminare quali informazioni ci sono al riguardo.

Nasce discussione
Il consigliere comunale Valentino Tavolazzi, per trasparenza sulla vicenda, dal sito del movimento Progetto per Ferrara pone precise domande: “Quali sono gli obiettivi della missione? Da quante persone è formata la delegazione, chi sono e con quale ruolo? A quanto ammontano gli oneri della trasferta e a carico di quali enti essi gravano? L’incontro poteva essere effettuato in Italia?

Marcella Zappaterra risponde: “Andiamo in Russia perché altre due volte sono venuti loro a Ferrara, è la prima visita ufficiale e la delegazione è formata solo da me e Tagliani. Le spese sono a carico della Fondazione e per risparmiare stiamo via il tempo necessario partendo il 6 e tornando l’8 – facendo molti scali in economy class“.

Quanto agli obbiettivi della trasferta il quotidiano La Nuova Ferrara afferma si trattava di discutere della gestione e del finanziamento per il prossimo triennio di attività dell’Ermitage Italia; e del portare a Ferrara una grande mostra sulla pittura italiana del Seicento nel contesto del 2011 anno dell’Italia e Russia. I problemi finanziari della fondazione poco fa erano talmente gravi che si rischiava la sua chiusura però, nel dicembre 2009 e con l’aiuto del capogruppo del PD, Dario Franceschini, 750mila euro di finanziamenti nazionali saranno stanziati nell’arco di tre anni alla Fondazione Ermitage Italia.

Incontri
Sempre da quanto apprendiamo dal giornale La Nuova Ferrara, Tiziano Tagliani e Marcella Zappaterra si sono incontrati con Mikhail Piotrovskiy, direttore del Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo, lo staff dirigenziale del museo e la direttrice di Ermitage Italia Irina Artemyeva. I russi avrebbero già ricevuto sull’argomento una lettera di Ferrara Arte.. se rammente, poc’anzi abbiamo riportato le parole dei rappresentanti del museo russo che affermano “non ci sia stata nessuna comunicazione ufficiale da Ferrara”.

Il quotidiano ferrarese prosegue, raccontando che i due hanno incontrato anche il Console italiano a San Pietroburgo Faiti Salvadori e il segretario generale dell’Ermitage Italia, Maurizio Cecconi. Infatti, per i lavori del Consiglio d’Europa, insieme ad altri parlamentari italiani a San Pietroburgo c’era anche Dario Franceschini; a sua volta ha incontrato il Console Salvadori.

Prossime manifestazioni dell’Ermitage Italia
La
nostra fonte è sempre La Nuova Ferrara che scrive: durante quest’anno hanno e avranno luogo delle conferenze sul Caravaggio, nell’occasione del quadricentenario della morte del pittore. Il catalogo con le 300 opere del Seicento italiano, conservate a San Pietroburgo, sarà edito a luglio.

Nel 2011, anno dell’Italia e Russia, insieme alle tele del Caravaggio e del Guercino, di Annibale Carracci e Orazio Gentileschi, dovrebbero arrivare da San Pietroburgo anche dipinti di pittori stranieri che nel Seicento lavorarono in Italia, come il fiammingo Rubens.

Sono previste, anche se non ancora ufficialmente in calendario, quattro lezioni magistrali dedicate alla storia del collezionismo e ai grandi musei del mondo, la prima delle quali sarà tenuta proprio da Mikhail Piotrovskiy, attuale direttore del Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo“.

In conclusione
La scarsa trasparenza e lo sbarramento informativo non ha giovato alla delegazione ferrarese. Buoni i propositi ma cattiva figura da parte dei rappresentanti della Fondazione Ermitage Italia che, ricordiamo, si muove con soldi pubblici ed ha il dovere di risponderne con onestà e chiarezza.

Curioso sarebbe venire a sapere da quale fonte i quotidiani ferraresi hanno appreso lo svolgimento della vicenda in quel di San Pietroburgo; poiché, come già abbiamo affermato, da parte dei russi non c’è alcuna conferma; piuttosto, per il momento, la vicenda è ufficiosamente smentita.

KOS

Print This Post

Post correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.