Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale

stop 150x150 Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale

Stop Стоп

Introdotte nuove regole per la circolazione stradale in Russia.

Dal 20 novembre scorso sono state inserite alcune modifiche al codice stradale russo. Cosa c’è di nuovo e perché? E in quali regole si differenzia la circolazione stradale russa rispetto all’Italia? Cercheremo, attraverso questo articolo e gli eventuali commenti o domande dei lettori, di rispondere anche a questo quesito sul tema guidare in Russia.

Innanzi tutto vediamo quali sono le nuove norme appena inserite nel codice stradale russo.

Attraversamento pedonale: Le nuove norme eliminano l’ambiguità al riguardo di come, esattamente, il conducente di un veicolo deve comportarsi in presenza di pedoni, e su come dare la precedenza in prossimità degli attraversamenti pedonali. Finalmente, come nel resto del mondo e in Italia, anche in Russia il pedone ha la precedenza sui veicoli; però non tutti i conducenti dovranno rispettarle, cioè sono esonerati i mezzi di soccorso e servizio pubblico, come le auto con le luci lampeggianti, i servizi di emergenza e di sicurezza, polizia, ambulanze, vigili del fuoco e altri ancora. Tra questi sono incluse le auto e le scorte dei funzionari statali.

Attraversamento dei pedoni in una strada di Mosca:

770  160x120 plakat 01 Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale 771  160x120 plakat 02 Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale

Traffico sulle rotatorie: Prima in Russia la priorità l’avevano coloro che entravano nel circolo della rotatoria; adesso invece, come da sempre in Italia ed Europa, chi si approssima alla rotatoria deve dare la precedenza ai conducenti che già sono in transito sulla stessa. Per far si che i conducenti non restino confusi, in tutte le rotonde appariranno nuovi segnali stradali indicanti il “Movimento circolare” e l’obbligo di dover “Dare la precedenza” o, in taluni casi, di fermarsi allo Stop; nella nuova segnaletica per le rotatorie v’è anche il segnale di “Sosta vietata”.

Cintura per tutti: Sino a pochi giorni fa’ in Russia la cintura di sicurezza non era obbligatoria per gli istruttori di guida al lavoro, così come per i conducenti ed i passeggeri di autovetture dei servizi operativi. Adesso anche questi dovranno mettere la cintura.

Fari accesi di giorno: Tutti i veicoli dovranno tenere accesi i fanali anche di giorno. Questa norma da tempo vige anche in Italia, ove, nei centri abitati, vi è obbligo di tenere accese le luci di posizione, mentre fuori da questi le luci anabbaglianti.

Circolazione contromano e sulle rotaie del tram: La pena pecuniaria per il transito contromano, per chi si immette in una strada in controsenso e se si guida sulle corsie riservate ai mezzi pubblici e nei binari del tram, crescerà finanziariamente. Oltre alla sospensione della patente per un periodo da 4 a 6 mesi, i trasgressori dovranno pagare una multa di 5000 rubli.

Per il mancato rispetto ai segnali stradali o alle regole di guida si dovrà anche pagare di più che in precedenza: 300 rubli (prima erano 100). Però è possibile cavarsela ancora solo con un avvertimento da parte dei controllori del traffico.

769  160x120 gnocca russa autostop Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale

A proposito di codice della strada russo:

Il fatto di circolare con un veicolo senza targa esposta viene punito con la multa di 5000 rubli o con il ritiro della patente di guida per 1-3 mesi.

772  160x120 russia auto vetri scuri Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale

Dal settembre 2010 la pena per un eccessivo inscurimento di cristalli e finestrini dei veicoli è aumentata sino a 500 rubli; i vetri scuri sono ammessi solo nelle seguenti gradazioni:

  • Il parabrezza non potrà essere scuro più del 30 % (in precedenza era il 25 %);
  • i vetri delle portiere anteriori non oltre il 30 %;
  • per altri finestrini e vetri del veicolo si può intervenire come meglio si crede sull’ombratura, poiché non sono inclusi nella normativa.

Norme di guida in Russia sulla circolazione stradale, alcune considerazioni.

Cercando in rete si scopre che la Russia ha da tempo ratificato i seguenti accordi internazionali in materia:

  • Convenzione internazionale sulla circolazione automobilistica (Parigi 1926);
  • convenzione sulla circolazione stradale (Ginevra 1949) (ad eccezione dell’art. 33 sull’arbitraggio);
  • protocollo sulla segnalazione stradale (Ginevra 1949) (ad eccezione dell’art. 62 sull’arbitraggio);
  • convenzione sulla circolazione stradale (Vienna 1968) (ad eccezione dell’art. 52 sull’arbitraggio);
  • accordo europeo a completamento della Convenzione sulla Circolazione Stradale (Ginevra 1971);
  • convenzione sulla segnalazione stradale (Vienna 1968) (ad eccezione dell’art. 44 sull’arbitraggio);
  • accordo europeo a completamento della Convenzione sulla Segnalazione Stradale (Ginevra 1971).

Leggendo che la Federazione Russa sottoscrisse questi accordi e, in particolare, quello sulla convenzione sulla segnaletica stradale, mi domando quale utilità abbia introdurre nuove regole se queste dovevano già essere attive e in essere..

Sulla novità delle sanzioni a riguardo della circolazione contromano sulle rotaie del tram sorge anche un dubbio; ad esempio, in quelle strade ove i binari del tram non sono delimitati da cordoli o percorsi dedicati, come agiranno gli ispettori del traffico? Personalmente già mi è successo molte volte d’essere stato fermato poiché con l’auto camminavo sopra i binari del tram; ma se questi non sono delimitati da un cordolo (come nel resto del mondo e in Italia) come può l’automobilista prestare tutta questa attenzione per non trovarsi sopra le rotaie, specie poi d’inverno con la neve che copre le indicazioni scritte sull’asfalto.. E’ vero che questa nuova regola sanzionerà solo coloro che camminano sulle rotaie del tram ove il tranvai marcia in senso opposto alla direzione del veicolo, ma come si può determinare se le rotaie al nostro fianco, che sia destro o sinistro, è la tranvia nello stesso nostro senso di marcia oppure in direzione opposta.

773  160x120 stop in russia Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale 774  160x120 stop sanpietroburgo Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale 775  160x120 stop san pietroburgo Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale

Immagino chiunque sia stato in Russia molto probabilmente si porrà alcune altre domande; come nel mio caso, stando a San Pietroburgo ed avendo visitato, viaggiando in auto quasi “tutto” in un raggio di mille chilometri, vengono spontanee. Ad esempio: come mai in Russia i cartelli stradali indicanti lo Stop sono scritti in cirillico e non con caratteri dell’alfabeto latino? Perché in metropoli come San Pietroburgo e Mosca si incontrano veicoli, per lo più autovetture, prive della targa? Un veicolo senza targa potrebbe investire un pedone per darsi poi alla fuga, con il risultato che nessuno sarebbe in grado di risalire al proprietario ed al suo conducente! E ancora; perché moltissime macchine nuove, come anche molte delle vecchie sderenate Zhiguli (simili alla Fiat 124) e Lada ancora marcianti, hanno i vetri completamente scuri, dai quali è praticamente impossibile vedere l’interno dell’auto, anche a pochi centimetri di distanza.. le autorità non ritengono pericoloso un veicolo dai vetri completamente oscurati, per la stessa incolumità dei vigili (DPS in russo) e delle forze dell’ordine, che fermando un auto per un’infrazione o controllo potrebbero incappare in qualche criminale armato?

Avete mai visto come in Russia gli autisti procedono per fare un inversione di marcia? I sistemi sono tre, di cui il primo e il terzo che cito sono ancora ammessi da queste nuove norme di guida in Russia! Vediamoli. Il primo è quello di fare inversione di marcia, con una svolta ad “U” nel bel mezzo di un incrocio; guardate l’immagine in alto con gli esempi disegnati, in due strade che si incrociano formando una “T” il conducente potrà, nel mezzo dell’intersecazione, effettuare l’inversione di marcia! Pazzesco, ma poiché l’incrocio non ha segnaletica orizzontale in Russia si sentono immuni dall’aver oltrepassato la linea di mezzeria continua. Il secondo, svoltando sulla destra ad un incrocio, e disponendosi subito, con un’inversione ad U, davanti ai veicoli che son fermi al semaforo. Il terzo, pericolosissimo, è di arrivare nel punto ove la linea di mezzeria non è più doppia o continua ed effettuare l’inversione!

Attraversamento pedonale nella Nevskiy Prospekt a San Pietroburgo:

Alcuni incidenti stradali immortalati da videocamere a San Pietroburgo:

GER

Print This Post

Post correlati

1 comment for “Guidare in Russia. Nuove norme del codice stradale

  1. Edera21
    21 gennaio 2011 at 08:33

    Sono appena rientrata da una gita turistica a San Pietroburgo. Cavoli quelli guidano da paura. Era meglio nei momenti che stavamo imbottigliati nel traffico. Quando in strada non c’erano tante macchine davvero era pazzesco il modo in cui guidano!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.