Spalletti a torso nudo con -10. Zenit campione

luciano spalletti zenit 150x150 Spalletti a torso nudo con  10. Zenit campione

Лучано Спаллетти Luciano Spalletti

Luciano Spalletti a torso nudo con -10 gradi. Dopo il pareggio per zero a zero contro il Krylya Sovietov (Крылья Советов), della città russa di Samara, giocatori e tifosi dello Zenit San Pietroburgo hanno festeggiato la conquista dello scudetto.

Un fuori programma ha coinvolto il tecnico della squadra, Luciano Spalletti, allenatore di Certaldo; lanciato più volte in aria dai giocatori, ha poi improvvisato un mezzo spogliarello, rimanendo a torso nudo sul campo innevato, con il termometro a meno 10 gradi.

Conferenza stampa di Luciano Spalletti dopo la partita di 30-ma giornata del Campionato Russo 2010 contro Krylya Sovetov (Крылья Советов):

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

Dal programma sportivo Футбольная столица (Capitale del calcio) trasmesso il 29 novembre 2010 dal canale televisivo russo di San Pietroburgo NTV (НТВ-Петербург):

If you can see this, then you might need a Flash Player upgrade or you need to install Flash Player if it's missing. Get Flash Player from Adobe.

.. E allo stadio tra il pubblico c’è chi si è spogliato come Spalletti..

KOS

Print This Post

Post correlati

2 comments for “Spalletti a torso nudo con -10. Zenit campione

  1. W Spalletti
    30 novembre 2010 at 13:09

    Anche noi eravamo allo stadio di San Pietroburgo per non perderci l’evento! Grandi i festeggiamenti del campionato russo vinto dallo Zenit! Che partita! E che conclusione! Grande festa a San Pietroburgo e soprattutto allo stadio, con Luciano Spalletti a torso nudo. Davvero tanti i tifosi presenti sugli spalti a sfidare l’inverno russo arrivato di forza a San Pietroburgo.
    A San Pietroburgo nevica continuamente, da più di una settimana. La neve ha coperto la città di bianco e le temperature aumentano verso il basso, sono previste punte di oltre -18 gradi! Però l’atmosfera è molto suggestiva. Girando per la città si notano le strade già addobbate con luci e insegne natalizie. Che pena però, a me son sempre piaciuti quegli intrichi di fili, l’aggroviglio di luci e cavi penzolanti sulle vie sistemati alla meglio, alla russa! Adesso usano invece pannelli cablati, sembra roba cinese. Insomma San Pietroburgo si prepara ad un Capodanno in gran stile, come solito. I fiumi Fontanka, Moyka e Neva stanno ghiacciando. E Spalletti corre in campo a torso nudo! Zenit campione! 😉
    Grazie a voi, del Blog su San Pietroburgo e Russia, che ci date la possibilità di leggere questo articolo e rivedere il grande Luciano Spalletti!

  2. Webmaster
    1 dicembre 2010 at 11:38

    Fa piacere sapere che c’erano anche italiani allo stadio di San Pietroburgo per festeggiare lo Zenit campione di Russia e l’allenatore Luciano Spalletti.
    Effettivamente gli addobbi di una volta erano rustici, casarecci, originali e sistemati “alla russa”. Purtroppo è già da un paio di inverni che il nuovo anno a San Pietroburgo “veste” cinese.

Rispondi