Finmeccanica per i tram di San Pietroburgo

Tram San Pietroburgo 300x225 Finmeccanica per i tram di San Pietroburgo

Финмекканика ставит на петербургские трамваи Finmeccanica per i tram di San Pietroburgo

Una joint venture per la costruzione di 80 tranvai l’anno; è il risultato di un accordo raggiunto tra la città di San Pietroburgo e il colosso italiano Finmeccanica, a margine della firma del protocollo d’intesa con il Comune di Milano, nella sala dell’Orologio di Palazzo Marino, la governatrice di San Pietroburgo, Valentina Matvienko, ha spiegato: “Vogliamo sviluppare un nuovo trasporto metropolitano leggero, per questo abbiamo siglato un accordo con Finmeccanica per la realizzazione di una joint venture, il cui obbiettivo è la costruzione dei mezzi di trasporto“.

Il numero di tranvai sarà di 80 per un numero imprecisato di anni, in base alla stesura finale dell’accordo. Per quanto riguarda l’investimento economico Valentina Matvienko non si sbilancia: “Stiamo ancora trattando, la prossima settimana ci sarà una nuova visita di Finmeccanica per chiudere l’accordo in ogni caso, conclude la governatrice di San Pietroburgo, “se le cose andranno a buon fine, per Finmeccanica si aprirà un ampio mercato“.

Questa è la notizia apparsa nei quotidiani online italiani il 2 dicembre scorso, in occasione della visita in Italia della governatrice di San Pietroburgo, Valentina Ivanovna Matviyenko; arrivata per sottoscrivere il protocollo d’intesa “Milano-San Pietroburgo per la mobilità sostenibile” congiuntamente alla sua omologa, Letizia Moratti, sindaco di Milano. Il protocollo d’intesa servirà per condividere le proprie esperienze e competenze in materia di trasporto pubblico con l’obiettivo di migliorarlo in un’ottica di mobilità sostenibile.

L’intesa tra le due città, già gemellate, prevede che Milano dia il suo contributo, in particolare, mostrando il proprio lavoro su Ecopass, i semafori intelligenti e i sistemi innovativi di infomobilità per trasmettere in tempo reale l’informazione ai passeggeri. Già oggi ATM dispone di un sistema con 1800 paline dotate di display a messaggio scorrevole, 1000 schermi installati sui bus, 180 schermi installati in 30 stazioni della metropolitana, 12 edizioni degli ATM Tg e i collegamenti quotidiani con le principali emittenti locali.

L’accordo siglato oggi – commenta il sindaco Moratti in una nota – rappresenta un importante contributo per lo sviluppo del trasporto pubblico; un gemellaggio tra due città all’avanguardia che condividono il loro know-how per sviluppare soluzioni sempre più innovative. Il trasporto pubblico milanese è una delle eccellenze del capoluogo lombardo con un servizio non solo efficiente, ma anche e soprattutto ecocompatibile. Questo accordo contribuirà a offrire soluzioni sempre più innovative per una mobilità efficiente e sostenibile a 360 gradi a favore della qualità e della sicurezza di tutti i cittadini“.

  • Berlusconi a San Pietroburgo South Stream e tram tra i temi discussi con Putin (1)
  • Viaggio in Finlandia (0)
  • Mostra Italia comes to You: Italia punta sui paesi BRIC (0)
  • Le strade fracassate di San Pietroburgo (0)
  • Viaggio al Nord della Russia: La Regione di Vologda (3)
  • Rispondi