Mostre fotografiche

Mostre fotografiche Mostre fotografiche

Mostre fotografiche Выставка фотографий

Mostre dei fotografi italiani
Attualmente a San Pietroburgo sono in corso alcune mostre fotografiche relative all’Italia, sia per quanto riguardo l’autore, sia per il soggetto dei diversi temi.

Vi presentiamo tre interessanti mostre fotografiche:

Italia in bianco e nero
E’ la mostra fotografica di Arkadiy Opochanskiy (Аркадий Опочанский), titolata “Italia Grassetto” che si svolge nel Museo di Dostoevskiy (музей Достоевского) nelle date comprese fra il 18 Giugno ed il 15 luglio 2011.

Opochanskiy ha immortalato l’Italia in modo insolito; nelle sue fotografie non vediamo il solito comune stereotipo dell’Italia; il Paese caldo, pieno di sole e con le persone rumorose. Le fotografie in bianco e nero di questo autore ci sottopongono la vista di un’Italia fredda, spopolata e quasi irreale. Ci sono scene con sculture, architettura, paesaggi; il bianco e nero raffredda il calore meridionale, il movimento fermo dimostra quiete. Invece di volti vivi ed umani appaiono le facce fredde delle sculture, di rilievi e di maschere del carnevale.

Vedere l’Italia in bianco e nero si può non solo all’esposizione, ma anche sul sito del fotografo.

Mostra fotografica di ballerine
E’ il soggetto della mostra dell’architetto e fotografo italiano, Simone Ghera dal titolo “Dancer inside” che si svolge presso Art Center “Pushkinskaya-10” (Пушкинская 10) Galleria Art Bureau (Галерее АРТ-Бюро) dal 1 luglio sino al 31 agosto 2011.

Le foto della mostra “Dancer inside” ci raffigurano scene in bianco e nero ed a colori sulla vita professionale delle ballerine; da tutti gli angoli ed in tutte le posizioni. Valutare le opere è possibile anche visitando il sito ufficiale dell’autore.

Fotografie di fotografie
La mostra fotografica “Le lingue della stampa della fotografia contemporanea” si svolge nel Museo di fotografia Rosfoto (Росфото) dal 7 luglio sino al 7 settembre 2011; organizzatore è l’Archivio Contemporaneo Stampa dell’Arte Fotografica ACSAF (Archivio Contemporaneo Stampa d’Arte Fotografica) Rosfoto ed ACSAF presentano le opere di nove fotografi, stampate da Cesare Bossi, ecco gli autori: Olimpia Chruska, Michele Alassio, Eva Mari Yochansson, Occhiomagico, Gabriele Mascio, Paolo Monina, Rishar Nieto, Parajto e Enit Perez.

La mostra “Le lingue della stampa della fotografia contemporanea” è dedicata al cambiamento delle tecnologie nella fotografia moderna; ci dimostra quanto importante per il resultato è la comprensione fra l’autore e lo specialista di stampa fotografica. Nel 1982 il fotografo e sperimentatore Cesare Bossi ha fondato un fotolaboratorio “Scaghero” a Firenze, era un progetto pilota della filiale italiana della società Kodak; fu’ la base dell’ACSAF.

Alcune foto della mostra potete visualizzare sul sito del Museo.

MdM

Print This Post

Post correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.