Sbarco artistico da Venezia

Viva Italia Sbarco artistico da Venezia

Viva Italia - Venice reflected in contemporary waves

Nell’anno d’Italia e Russia a Pietroburgo, così come in tutto il Paese, hanno luogo innumerevoli mostre e festival dedicati alla cultura italiana; ma bisogna dire che la Venezia russa questa volta s’è potuta distinguere.

A metà luglio nella sala espositiva Manege (Manezh; in lingua russa Манеж) s’era aperta la più grande esposizione d’arte contemporanea italiana, la mostra Viva Italia. Un numero di opere così elevato dei maestri italiani, oltre quattrocento, non era mai stato ospitato in Russia. Tra le opere d’arte sono presenti pitture, sculture, grafica, light box ed oggetti familiari della vita quotidiana, che dopo essere stati nelle mani di un maestro sono diventati dei veri artefatti.

I visitatori possono già conoscere i nomi dei noti autori, come Gian Maria Potenza, Pier Augusto Breccia, Guglielmina Otter, Ugo Nespolo; ma sono presentate anche le opere d’arte di autori meno celebri, raccolti nel progetto chiamato “Venezia riflessa nelle onde contemporanee”.

La mostra “Venice reflected in contemporary waves” accoglie i lavori di cinque artisti veneziani i cui nomi non sono ancora noti in Russia; probabilmente per questo la mostra ha luogo nell’anticamera della sala espositiva Manege.

  • Un po di neve e l’Italia va in tilt; non la Russia! (0)
  • Paesaggi dell’Italia attraverso gli occhi russi (0)
  • Mostra fotografica di Livio Girivetto Mensio (0)
  • Loro Italia – Film documentario della tv russa (6)
  • La tempesta di Giorgione lascia Venezia (0)
  • Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.