Costa Concordia

Schettino donna moldava Costa Concordia

Francesco Schettino Domnica Cemortan Франческо Скеттино Домника Чемортан

Naufragio Costa Concordia: La giustizia italiana affonda insieme alla nave.

Erano centoundici i cittadini russi che si trovavano a bordo della nave da crociera “Costa Concordia” fortunatamente sono tutti salvi e per molti di loro la triste vacanza s’è conclusa con il rimpatrio.

Centoundici persone russe che si sono trovate in balia di un evento catastrofico, non la conseguenza di un guasto o dell’avaria della nave Costa Concordia, bensì un disastro cagionato dalla scelleratezza ed irresponsabilità del Capitano, per aver effettuato una manovra azzardata, un fuori rotta, eseguito per passare in prossimità dell’Isola del Giglio in segno di saluto, l’inchino al Giglio, come definito dalla stampa italiana; questo “inchino” è costato la vita a dodici persone ed oltre alle vittime si contano anche venti dispersi, di cui ancora oggi non si conosce il destino, oltre a questi un ben nutrito numero di feriti tra passeggeri e personale dell’equipaggio a bordo della nave.

Gita in gondola a Venezia con truffatore (0)
  • Terremoto in Italia: Consigli dal Ministero degli Esteri Russo ai turisti (0)
  • Nuovo centro visti italiani a San Pietroburgo (1)
  • Mostra Italia comes to You: Italia punta sui paesi BRIC (0)
  • Loro Italia – Film documentario della tv russa (6)
  • WordPress › Errore

    Il sito sta incontrando difficoltà tecniche.